Home / Insights / Il punto sul mercato di Integrae SIM
Insights 20 Lug 2022

Il punto sul mercato di Integrae SIM

“Non si può frenare il vento con le mani” (Seneca)

Imporre un tetto al prezzo del gas farà aumentare le quotazioni aprendo la strada a una mini recessione. Questa la sintesi di un rapporto realizzato dalla Commissione Europea, per ora ancora segreto ma i cui contenuti sono stati rivelati dal Financial Times. Il vecchio continente deve quindi scegliere la strada di risparmiare in termini di consumi di gas, anziché imporre un limite ai prezzi. Secondo un report di Citigroup l’interruzione delle forniture di gas della Russia, porterebbe a una riduzione del PIL europeo tra l’1% e l’1,5% rispettivamente nel 2002 e 2023, e a un taglio del 10% dei profitti nell’arco dei prossimi 12 mesi. L’effetto complessivo sarebbe “mini” recessione con un -10% sulle Borse europee. I settori più colpiti: chimica e metallurgia. I paesi più esposti: Germania e Italia, con Pil impattato negativamente per l’1,6%. Citi si spinge anche a stilare una lista di 24 titoli esposti allo shock della crisi del gas con il 20/25% delle proprie vendite sul mercato tedesco.

Allarme Fitch

Senza Draghi il risanamento dell’Italia è impossibile. Questa la “sentenza” emessa dall’autorevole agenzia di rating internazionale. Mancano poche ore alle dichiarazioni del dimissionario primo ministro da cui dipende il futuro del Governo. Nei giorni scorsi si sono susseguiti i vertici tra i capi di partito e le prese di posizione degli opinion leader. Nel frattempo la BCE (fonte stampa anglosassone che rosica dopo la Brexit) potrebbe alzare i tassi di 50 punti base, rispetto a un’attesa di 25 punti. Nonostante questa apparente tempesta perfetta i mercati salgono anche in maniera violenta (Milano +2,4%). Ad essere acquistati soprattutto i titoli bancari. Un movimento che riflette il riaccendersi dell’appeal speculativo sul risiko bancario: Fondazione Cariplo, ha aumentato la partecipazione in Intesa Sanpaolo ad oltre il 4,8% investendo cifra €350 milioni. Fiducia nei fondamentali o il tentativo di difendere l’istituto da un tentativo di scalata? Certamente un’Italia debole fa gola agli investitori esteri interessati all’economia reale del Paese.

La danza della pioggia

In Lombardia l’acqua sta finendo. Se non pioverà nei prossimi giorni sarà difficile reperirla attraverso altri canali. Queste le parole del Governatore della Regione Fontana. Un’emergenza di importanza pari a quella della crisi di Governo. In questa fase di grande volatilità vale quindi la pena di prendere in considerazione l’impact investing che ha un duplice obiettivo: influire positivamente sulla collettività e il pianeta e di generare rendimento per gli investitori. Nel 2020 gli investimenti sostenibili hanno raggiunto la ragguardevole cifra di $35.000 miliardi, con Europa (12.000 miliardi) e USA (17.000 miliardi) che guidano la classifica. La ricerca dell’alfa, legato a temi di lungo periodo, se da un lato comporta maggiori rischi dall’altro rende meno ciclico il proprio portafoglio e quindi in grado di ottenere rendimenti positivi nel medio lungo periodo. Anche in questa prospettiva le PMI quotate su Euronext Growth Milan, su cui si concentra l’attività di consulenza di Integrae SIM, rappresentano un’asset class che raccoglie sempre più interesse tra gli investitori come dimostra anche l’IPO di Pozzi Milano che ha debuttato in Borsa con un rialzo del 100%.

Informativa
Per noi la tua privacy è importante pertanto ti avvisiamo che questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). Per saperne di più vai alla “Cookie policy”