Home / Insights / VIMI FASTENERS – Modello di business resiliente
Insights 13 Mag 2022

VIMI FASTENERS – Modello di business resiliente

Vimi Fasteners è una realtà d’eccellenza nei sistemi di fissaggio industriali ad elevate prestazioni. La principale sede produttiva si trova a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, nel cuore della “motor valley”, realtà di fama mondiale per la meccanica. Non a caso tra i principali clienti ci sono le supercar di Ferrari e Maserati e le moto di Ducati.
La capacità di raccogliere le sfide tecnologiche del mercato è una delle caratteristiche distintive della società, infatti Vimi è capace di realizzare innovazioni di prodotto e di processo.

Le viti uniscono i componenti dei turbocompressori delle auto, i motori dei veicoli commerciali, delle macchine operatrici e dell’agricoltura, così come sono impiegate nel settore Oil&Gas, nelle infrastrutture, energia e nell’aerospazio. La differenziazione delle applicazioni e dei settori industriali assicura un’elevata resilienza in periodi di cambiamento dei mercati.
A fine 2021 le applicazioni industriali coprivano circa il 50% del fatturato, seguite dalle vendite nel settore automotive con un 27% ed un ulteriore 8% specifico per le supercar, che premiano sempre di più soluzioni ad elevato know how, innovative per leggerezza e resistenza.

Eccellenti i risultati del 2021

Il 2021, è stato un anno eccellente in cui la resilienza del modello di business è stata capace di sfruttare al meglio le opportunità dei settori in forte ripresa, mitigando ad esempio le difficoltà mostrate dal settore automotive, derivanti dalle limitazioni della supply chain. La società ha raggiunto un fatturato di €48 milioni in crescita del 23% a/a superiore ai valori del pre-pandemia.

L’ebitda è cresciuto di quasi il 70% a 6,72 milioni, l’utile si è moltiplicato da una perdita di €255 mila ad un utile di 2 milioni. La società ha inoltre migliorato la struttura patrimoniale riducendo la PFN da €19,59 a 16,27 milioni, rafforzando il patrimonio netto a €28,2 milioni propedeutico per un’ulteriore crescita.
Il balzo del backlog ordini di fine anno a €33,5 milioni, rispetto ai €24 milioni del 2020, ci mostra che le dinamiche di fondo del mercato rimangono positive nonostante le tensioni sui costi dell’energia e l’aumento delle materie prime.

Euronext Growth Advisor e Specialist

Integrae SIM è Euronext Growth Advisor ed anche Operatore Specialista

Informativa
Per noi la tua privacy è importante pertanto ti avvisiamo che questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). Per saperne di più vai alla “Cookie policy”