22 Ott 2020

Esi / 22.10.2020

In data 22 ottobre 2020 Esi S.p.A. ha ottenuto l’ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie su AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana.
L’inizio delle negoziazioni è avvenuto in data 26 ottobre 2020.

Integrae SIM ha agito in qualità di Nomad, Global Coordinator e Specialist dell’ Emittente.

L’Ammissione alle negoziazioni è avvenuta a seguito del collocamento, rivolto principalmente ad investitori istituzionali e professionali, di complessive n. 1.428.000 azioni ordinarie, di cui 1.242.000 azioni di nuova emissione e 186.000 azioni collocate nell’ambito dell’esercizio dell’opzione di over-allotment. 

Il controvalore complessivo delle risorse raccolte è risultato pari a Euro 2.998.800, con un prezzo per ciascuna azione determinato in € 2,10 e ordini pervenuti per circa il 38% da investitori professionali italiani e circa il 57% da investitori istituzionali, italiani (21%) ed esteri (36%). 

L’attività ESI S.p.A. (Energy System Integrator) è una società italiana attiva nel mercato delle Energie Rinnovabili che opera come EPC (Engineering, Procurement and Construction) e System Integrator, in grado di presidiare tutta la catena del valore e sviluppare soluzioni chiavi in mano di progetti energetici complessi di grandi e piccole dimensioni: dallo studio del progetto, all’ingegnerizzazione, all’attuazione esecutiva dell’impianto, con un occhio alla sostenibilità finanziaria dello stesso. ESI è attiva, come EPC, nei segmenti del fotovoltaico, dell’eolico, dell’off-grid, mini-grid (fornitura di elettricità in aree remote), ed hybrid per la costruzione, in ogni contesto ambientale, di impianti fotovoltaici e di centrali elettriche (parchi eolici) di grandi dimensioni e potenza, che richiedono sempre più sofisticate tecnologie di realizzazione. 

Ultima Ricerca Esi

  • BREAKING NEWS 15.09.2021

    In data 15 settembre 2021, ESI ha comunicato di aver sottoscritto, in ATI con mandataria STE ENERGY Srl (Società italiana attiva a livello internazionale nella progettazione e fornitura di sottostazioni di alta tensione), un contratto per la costruzione in Italia di due sottostazioni di alta tensione per la connessione di impianti “battery storage” del valore complessivo di € 4 mln di cui € 1,3 mln di competenza di ESI.

    La realizzazione in formula EPC (chiavi in mano) gestita dall’ATI prevede la progettazione, realizzazione e fornitura di due sottostazioni step-up da 132kV con singolo stallo, per una potenza complessiva di 50 MVA per la connessione di impianti storage di un primario operatore internazionale.

    ESI realizzerà la commessa tramite la Business Unit EPC, svolgendo le attività di: project management, costruzione civile ed installazioni elettromeccaniche per complessivi € 1,3 mln.

    La fase di progettazione e costruzione dell’impianto avrà una durata di 12 mesi e l’importo della commessa di pertinenza di ESI sarà per il 20% (pari a circa € 0,3 mln) di competenza dell’esercizio 2021 e per l’80% (pari a circa € 1 mln) dell’esercizio 2022.

    Alla luce di quanto appena descritto, rafforziamo la nostra view positiva sulla Società. Confermiamo le nostre stime: target price € 7,50, rating BUY e risk Medium.

    Leggi il pdf

Informativa
PER NOI LA TUA PRIVACY E’ IMPORTANTE pertanto ti avvisiamo che questo sito utilizza Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). Per saperne di più a riguardo o negare il consenso ad alcuni o tutti i cookie clicca qui. La chiusura di questo banner, la prosecuzione della navigazione, il semplice “scroll” della pagina o l’accesso a qualunque sezione del sito varrà come consenso alla ricezione di tutti i Cookies elencati. Questa scelta potrà essere modificata in ogni momento attraverso il link “Cookie policy” in fondo alla pagina.